giovedì 14 novembre 2013

Recensione: Una luna magica a New York di Suzanne Palmieri


Una luna magica a New York
Suzanne Palmieri

Editore: Garzanti
Pagine: 298
Prezzo: € 14,90

New York. Fiocchi di neve si posano leggeri sul tetto e i due comignoli fumanti si intravedono appena. Eleanor è davanti alla vecchia casa. L’ultima volta che è stata lì da bambina la luce della luna colorava d’argento le foglie dell’acero in giardino. Eppure i ricordi di quella lontana estate sono avvolti in una fitta nebbia. L’unico particolare rimasto impresso nella sua memoria è l’intenso aroma di caffè che avvolgeva le stanze. Eleanor ha dimenticato ogni altra cosa. E sa che da allora tutto è cambiato. La madre l’ha portata via da quel luogo, dalle donne della sua famiglia e dal loro dono speciale: prevedere il futuro. Un dono che è anche una pericolosa maledizione. Ma adesso è qui che Eleanor ha deciso di trovare rifugio. Ha scoperto di essere incinta e il suo solo desiderio è fuggire. Fuggire dalle sue paure, dalla madre e dal fidanzato per proteggere il suo bambino. Un misterioso richiamo la spinge verso il suo passato. Verso il posto da cui provengono le sue radici. Eleanor sente che la nonna e le prozie possono darle il sostegno di cui ha bisogno. Perché, nonostante il passare degli anni, le anziane donne non hanno mai smesso di volerle bene. Giorno dopo giorno tra quelle mura, nel silenzio di una buia soffitta, la nebbia intorno ai ricordi di Eleanor a poco a poco si rischiara e ciò che è rimasto celato per tanto tempo aspetta solo di essere svelato. Eleanor è pronta a scoprirlo per ritrovare sé stessa. Per sapere finalmente la verità sulla storia della sua famiglia. Perché il peso dei segreti è troppo forte da sopportare ancora. 
_________________________________________________________________________________

Come già avrete appreso dal Teaser Tuesday di questa settimana sono rimasta piacevolmente colpita da questa lettura. I punti di vista da cui scaturisce la storia sono fondamentalmente due. I capitoli difatti sono divisi e prendono il nome del personaggio che racconta: Itsy ed Eleanor.
Inizia tutto con Itsy, una signora ormai anziana che parla della sua famiglia. La famiglia Amore.
Al principio Itsy, così come i suoi fratelli e le sue sorelle, rivelerà il potere che ha ereditato dalla madre Margaret; quello della Vista. Purtroppo però, di 8 fratelli, solo tre sono riuscite a sopravvivere e ad esserci ancora oggi, unite come non mai: Itsy, Mimi e Fee. Una mattina le tre sorelle si sveglieranno, coscienti di aver sognato lo stesso sogno. Di averla vista. La ragazza. Chi è la ragazza? E' la dolcissima Eleanor, che frequenta l'università come ogni normale ragazza, che ama dipingere, che indossa da anni il solito berretto in testa e che scopre di essere incinta di quello stronzo di Cooper, il fidanzato bello, ricco e che piace tanto alla mamma, ma che è pure violento. La madre di Eleanor è una di quelle madri che non sembrano contente dei loro figli, che le hanno rovinato la carriera e, mentre è più impegnata a bersi quattro drink anzichè ascoltare la figlia, le consiglia di abortire. Che problema c'è? Abortisci e Dimentica. Eleanor deciderà di uscire da quella casa e tornare dalla nonna, nel Bronx, nella casa della famiglia Amore. Sua madre cercherà senza risultato di fermarla, avvertendola sulla maledizione che regna in quella casa e sulla pazzia di sua madre e delle sue zie.
Suzanne mi ha veramente stupita. Ho trovato i personaggi davvero ognuno ben caratterizzato, tanto che mi pareva di averli vicino, di essere in quella casa a fare due chiacchiere con Elly. Le prozie della protagonista mi hanno veramente divertita alle volte, ho apprezzato leggere di queste tre sorelle sempre unite, come se nessuno potesse dividerle. I misteri su cui ruota attorno la storia mi hanno tenuta con il naso attaccato alle pagine.
 Ad esempio il motivo per cui, quand'era più piccola, Eleanor perse la memoria. Cosa c'era che non doveva aver visto o sentito? O cosa accadde "il famoso giorno in cui morirono gli Amore"? La mia curiosità era tale che non potevo smettere di leggere. E per quale motivo Fee urla come una pazza dal momento che il suo udito è quasi andato perduto e Itsy ha smesso di parlare, anche se si porta sempre appresso un bloc-notes su cui appunta tutto e scrive messaggi per gli altri?
Ho adorato Itsy, che annota ciò che vuole dire con furia, fa di quel foglietto una pallina e la lancia con forza verso il destinatario. E che personaggio è Anthony, il primo amore di Eleanor. Ho amato i ricordi di quando erano piccoli come quando hanno finto di sposarsi o quando giocavano con il divertentissimo zio George, gemello di Itsy, a nascondino all'incontrario.
Anche io ho una cosa in comune con Itsy ed Elly, anch'io non smettevo di fare la ruota. Mi sentivo libera nonostante il sangue alla testa che sentivo poi...
Devo ammettere che non è stato semplice recensire un libro che così non avevo mai letto. La magia che la storia raccoglie è molto leggera, per niente pomposa e non è mai di troppo. Il lessico che la scrittrice propone è fresco, soprattutto gli eventi che avvengono non sono mai scontati o banali. Non amando il genere rosa ho apprezzato piacevolmente quel pizzico di romance che ha caratterizzato alcune parti del racconto. Sono stata indecisa fino al'ultimo riguardo alla valutazione di questa lettura e ancora sono in conflitto con me stessa. Badate bene, si tratta solo di mezzo punto :) Ho deciso però che il mio voto sarà di 4 e mezzo anzichè cinque solo perchè non posso paragonare questo libro, nonostante ripeto mi sia piaciuto moltissimo, ad altri libri letti in passato che sono diventati i miei preferiti. Lo consiglio vivamente a chi ama la magia, un pò di mistero e a chi è innamorata dell'amore, come me.
E poi in queste giornate un pò piovose e tristi nessuno può farti compagnia come Elly e la sua fedelissima amica Liz.



L'Autrice

Suzanne Palmieri, insegnante e scrittrice, vive nel Connecticut con il marito e le tre figlie.
Venduto in tutto il mondo, Una luna magica a New York, il suo romanzo d'esordio ha ricevuto consensi entusiastici dalla stampa, dai librai e dai lettori.





Allora, voi cosa ne pensate? Lo so, ho fatto un pò un poema ma non basterebbe un solo post per dirvi quant'è stata brava questa autrice!! Anzi, mi informerò se sta scrivendo qualcosa perchè mi ha veramente sorpresa!! Voi l'avete letto questo libro? O avevate intenzione di leggerlo?
Un bacione grande grande, a presto, claudina

12 commenti:

  1. Questo libro mi aveva incuriosito tantissimo quando l'ho visto per la prima volta. C'è da dire che adoro come la Garzanti studia al grafica di copertina di ogni libro e il titolo di questo romanzo ha un non so che di affascinante e misterioso che mi ha subito colpita. Mi fa piacere sapere che ti è piaciuto, penso proprio che lo leggerò presto! :)
    http://millenovecento94.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Ehi Alessia. Sì anche a me la cover era parsa carinissima. Il titolo originale sarebbe "The Witch of little Italy" perchè la famiglia Amore è americana da parte di mamma Margaret e italiana da parte di papà Vincent. A volte le prozie cucinavano cibi italiani che mi pareva di sentirne l'odore da qui =)

    RispondiElimina
  3. Che bello *-* un'altro libro da aggiungere alla wlist!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh spero ti piaccia quanto è piaciuto a me Leda xD

      Elimina
  4. La cover è bellissima...ma meno del contenuto a quanto pare ;)

    RispondiElimina
  5. M'ispirava tantooo :(( Mi dispiace di non averlo preso! Rimedierò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero non ti deluda, a me è piaciuto tanto!

      Elimina
  6. Ho questo libro da un po' di tempo sull' e-reader ma ancora non mi sono decisa ad iniziarlo. Devo dire però che la tua recensione mi ha convinta, gli darò una possibilità :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh io appena ho iniziato a scorrere le prime pagine non sono riuscita a fermarmi quindi spero piaccia anche a te :)

      Elimina
  7. Bella recensione Claudina, il libro mi aveva già colpita e adesso ancora di più, grazie per l'invito seguo con piacere il tuo blog ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere, grazie a te Jerry :)

      Elimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio e condividete con me le vostre opinioni :3